Claudia Ferrari

biografia

Seguendo un impulso espressivo scatenato dalla ricerca di una propria identità visiva, l’artista declina 20 anni di esperienza nel marketing e graphic design in schizzi, acquarelli e tele introspettive. Studi di sociologia e psicologia dell’arte, affiancati a sperimentazioni in serigrafia, illustrazione digitale e disegno tessile, l’accompagnano in un percorso di congiunzione tra indagine interiore ed espressività artistica. Grazie all’incontro con Rebecca Crowell e Jerry McLaughlin scopre la pittura ad olio contemporanea basata su sedimenti e solventi, costruzione e distruzione. Metodologia alla base delle ultime realizzazioni. La sua produzione indaga sulle deformazioni intestine di sentimenti, emozioni e pensieri nel loro percorso da parti del sé a schegge di identità mutata e mutilata.

poetica

Quel gesto, quelle parole sussurrate all’orecchio: O capitano, mio capitano! L’intero frame della scena, i piedi sui banchi di scuola urlando a squarciagola. Di questo ho bisogno! Di urlare, di uscire, di rompere per ripartire. Una rottura come risposta ad una rottura. Le mie tele, specchio del mio essere, loro mi fanno vedere, mi fanno conoscere. In un momento di profondo cambiamento, dopo anni di scossoni/morti/chiusure solo loro mi ricompongono. Unisco i punti: la tesi di fine corso, quello che sto vivendo, quello che ho bisogno di risolvere. O capitano, mio capitano! Guardando il quadro, appena nato, mi risolvo nei passi successivi: 4 tele per tutti i passaggi dell’elaborazione del lutto. 4 momenti da conoscere a fondo: cosa mi blocca, cosa mi fa procedere, come funziono. Negazione, Rabbia, Depressione, Accettazione. Ammetto un atto di arroganza: voglio controllare il processo, voglio capire/dirigere/sbloccare a mio piacimento. Per questo inizio le tele del lutto, per assaporare quel sollievo che mi invade quando finisco un’opera, quando chiudo un cerchio, quando risolvo un dramma.

Guarda le opere dell'artista
Mostre personali

2019 Milano / Personale Open Studio - Curatela: Paola Omboni c/o TBS Milano Napoli / Bipersonale in due atti: Lucia Schettino e Claudia Ferrari: “In parte uno, in parte duo” c/o Atelier Alifuoco, Napoli

Mostre collettive

2020 Lecco / Esposizione in occasione del PREMIO INTERNAZIONALE Di LETTERATURA “Per troppa vita ho nel sangue”, Lecco Iseo / Esposizione in occasione dello spettacolo teatrale SIRENE di/con Rossana Foresti / Castello Oldofredi, Iseo 2019 Como / Collettiva itinerante “Di donne in donna” c/o Salone del Torchio, Carimate/Como e c/o Chiostrino Artificio, Como Milano / Collettiva “Io non sono Roba tua” - Curatela: Paola Omboni c/o TBS Milano

Fiere

2020 Milano / PARATISSIMA Milano “Through the Black Mirror” - Esposizione collettiva / BASE Milano Milano / Affordable Art Fair: Esposizione collettiva / SuperStudioPiù, Milano 2019 Milano / Affordable Art Fair: SI/NO/NI/MA collettiva indipendente / SuperStudioPiù, Milano

premi\pubblicazioni

GRAPHIC ART NEWS NANARE' ART STORIES